Cucina

Spinaci alla genovese

todayGennaio 5, 2022

Background
share close

Gli spinaci alla genovese sono una ricetta sfiziosa che si prepara con grande facilità. Gli spinaci appena scottati vengono fatti insaporire in padella con acciughe, uvetta e pinoli: dolcezza e sapidità si fondono, mentre i pinoli donano “morso” al piatto. Semplicissimo e veloce, si tratta di un contorno da gustare caldo o tiepido, insieme ad un secondo piatto di carne o di pesce arrosto. Uvetta e pinoli si abbinano molto bene agli spinaci.

Spinaci alla genovese

Ingredienti

• 1 kg di spinaci

• 50 g di uvetta

• 50 g di pinoli

• 4 acciughe sotto sale

• 1 cucchiaio di prezzemolo tritato

• olio extravergine di oliva

• sale

• pepe

PREPARAZIONE

Per preparare gli spinaci alla genovese iniziate a far rinvenire l’uvetta in una ciotola d’acqua tiepida, lasciandovela per un quarto d’ora circa. Disponete gli spinaci in un tegame e lessateli senza aggiungere acqua. Una volta cotti sgocciolateli molto bene.

In un tegame scaldate quattro cucchiai d’olio, aggiungete le acciughe dissalate, diliscate e tritate grossolanamente, mescolate e dopo un paio di minuti unite gli spinaci. Cospargeteli con il prezzemolo fresco tritato e mescolate.

Unite anche l’uvetta ben strizzata, regolate di sale e pepe e lasciate insaporire a fuoco dolce per una decina di minuti. Trasferite gli spinaci alla genovese nel piatto da portata e serviteli caldi o tiepidi.

Written by: Vikonos

Rate it

Previous post

Lo Monaco Kvaratskhelia

Sport

Lo Monaco: “E’ stato il Napoli a non volere più Insigne”

Pietro Lo Monaco, dirigente sportivo, è intervenuto quest'oggi a "Febbre a 90", in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni:  "Insigne è un professionista e si comporterà come tale, ha fatto di tutto per restare in azzurro, il Napoli gli ha offerto meno di quello che prende, segno chiarissimo che non lo voleva più. Secondo me Lorenzo è dispiaciuto, bisognerà fare i conti però con l'inconscio, il giocatore […]

todayGennaio 5, 2022


Similar posts

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


0%