Sport

Novellino e Lo Monaco : “Napoli, punta al raddoppio!”

todayFebbraio 16, 2023 34

Sfondo
share close

Walter Novellino e Pietro Lo Monaco sono intervenuti a Febbre a 90, su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le loro dichiarazioni:

blankNovellino: “L’appetito vien mangiando, Napoli può sognare anche in Europa”

Novellino: “Il Sassuolo è una buona squadra che ha avuto un periodo di difficoltà, Spalletti giustamente deve pensare all’immediato, chiaramente senza Berardi mancherà un pezzo importante per i neroverdi; d’altro canto, dispiace anche per l’assenza di Raspadori, é un ex del Sassuolo e sarebbe tornato molto utile.

Simeone però è un grande giocatore, fa gol ogni volta che entra in campo, tutto il gruppo del Napoli è completo, ha grande qualità, abbiamo speso tante parole per gli azzurri e lo faremo ancora.

Sono molto curioso di vedere la gara di Francoforte, mi aspetto una conferma da parte del Napoli anche in Champions. L’appetito vien mangiando, importante sarà superare lo scoglio degli ottavi, poi tutto sarà guadagnato: come diceva Boniek, il Napoli può anche puntare a vincere, perché no, ci sono sicuramente difficoltà oggettive ma la rosa è fortissima, può anche sognare.

Lo scudetto? Non diciamo nulla ma ormai è un conto alla rovescia, il Napoli deve pensare partita per partita, il Sassuolo può dare difficoltà, bisogna mantenere alto il livello della concentrazione ma luciano lo sa bene. Al di là della scaramanzia il Napoli è la squadra più forte che c’è.

La lotta salvezza? La Samp ha fatto bene con l’inter, chiaro che a questo punto devi vincere le partite, da doriano una chance la dò ancora ai blucerchiati.

Per la corsa Champions il Milan che ho visto col Tottenham mi sembra in ripresa, metto dentro ovviamente anche l’Inter e per il quarto posto dico Roma, nonostante non veda nei giallorossi un grande gioco”.

Lo Monaco

Lo Monaco: “Osimhen il più forte bomber dell’era De Laurentiis. Scudetto e Champions, perché no?”

Lo Monaco: “L’attaccante più forte dell’era De Laurentiis? Per prospettiva dico Osimhen, può ancora dare tantissimo,  poi Higuain e Cavani. Stiamo parlando di tre giocatori immensi, oggi il nigeriano può raggiungere livelli altissimi, come Haaland. Il più forte attaccante della storia del Napoli, però, non me ne voglia nessuno ma si chiama Antonio Careca, per distacco il più completo di tutti, uno dei più grandi centravanti del mondo: corsa, dribbling, scatto, velocità, testa, destro e sinistro, un fenomeno assoluto.

La Champions? Il Napoli ha tutte le possibilità di contendere il titolo alle più accreditate, gioca all’europea, ha qualità singole e collettive, è tra le squadre migliori in Europa per equilibrio in campo, miglior attacco, miglior difesa. 

La squadra ha ormai fatto il salto di qualità, merito anche del lavoro di Spalletti, tanto di cappello a lui, onore a lui per aver “mentalizzato” il Napoli.

Guardate come gli azzurri affrontano tutte le gare con lo stesso piglio, in Italia non ce n’è per nessuno e anche domani contro il Sassuolo, che Dionisi fa giocare discretamente bene, non vedo ostacoli.

Ormai è partito il conto alla rovescia, solo se si suicidano tutti e chiamano me in campo il Napoli non vincerà lo scudetto… ed in Europa la squadra azzurra è assolutamente alla pari delle altre.

Le tre caselle restanti per un piazzamento in Champions ? Inter, Milan, e una tra Roma e Lazio, attenzione però anche all’Atalanta.

“La Juve? Non credo ad una cancellazione della penalità, al massimo potrebbe esserci una riduzione”

La Juve? Non so cosa accadrà, al massimo penso ad una riduzione della penalizzazione, non ad una cancellazione totale. Poi certo c’è la questione stipendi, di cui non ho contezza.

Ad ogni modo, come ho sempre sostenuto, le plusvalenze fittizie sono qualcosa di messo in atto per sistemare i bilanci, un sistema illegale che però non ha una normativa ben precisa.

Già ai tempi di Cragnotti e Tanzi abbiamo visto plusvalenze fittizie per anni, addirittura in quel periodo il calcio italiano ha avuto 780 miloni di plusvalenze, Milan ed Inter si sono scambiati i giocatori, i ragazzini delle giovanili iper valutati e poi non hanno mai giocato, non vi dico in serie B e in C.

Un tempo il falso in bilancio comportava la non partecipazione al campionato, ora ha perso tutta la sua efficacia. Insomma: bisogna che ci siano regole chiare, che si punisca chiaramente chi sbaglia”.

Scritto da: Vikonos

Rate it

Articolo precedente

blank

Sport

Marcolin: “Napoli continuo e affamato. Le altre cadono da sole”

Dario Marcolin è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: "La concentrazione e l’approccio alla gare rendono il Napoli straordinario e continuo, giustamente Spalletti si arrabbia se si pensa già ad aver vinto lo scudetto, naturalmente sulla carta il mese di febbraio deve essere importante per il calendario ed il ritorno in Champions. La verità è che il Napoli è continuo, le […]

todayFebbraio 15, 2023 72

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


Follow us

0%