Sport

Sosa: “Diego è sempre con noi. Brasile e Spagna impressionanti”

todayNovembre 25, 2022 52

Sfondo
share close

Pronto chi Pampa DiegoL’ex attaccante del Napoli, Roberto Carlos Sosa, è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni:

“Due anni fa, alla morte di Maradona, ho pianto per una settimana come un bambino. Oggi lo ricordo con il sorriso, come ci ha abituato Diego, preferisco dire che è in giro ovunque, non sarà mai dimenticato. Cosa avrebbe detto del Mondiale in Qatar? Lui combatteva contro tutti, sapeva trovare le parole giuste anche con una battuta, in questo torneo sono accadute cose che vanno al di là dello sport, Diego avrebbe detto certamente la sua, soprattutto per ciò che riguarda i diritti civili.

“Contro il Messico per l’Argentina è decisiva, la troppa pressione ha giocato un brutto scherzo alla Seleccion”

L’Argentina? Forse la troppa pressione ha giocato un brutto scherzo, la stampa ha scaricato molta tensione anche su Messi, Di Maria, Otamendi, sul fatto che probabilmente sarà il loro ultimo Mondiale. Tatticamente l’Arabia Saudita ha sorpreso un po’ tutti con la difesa altissima, è una gara da dentro o fuori praticamente, servono tre punti necessariamente. Certo, il pareggio tra Polonia e Messico ha riaperto un po’ tutto, c’è stato un pizzico di buona sorte e se domani si vince le cose torneranno a posto.

La favorita? Per ora il Brasile è stata la squadra migliore, tatticamente ed individualmente, ha creato palle gol e gioco, anche la Spagna mi è piaciuta molto”.

Scritto da: Vikonos

Rate it

Articolo precedente

Ottaiano

Sport

Ottaiano: “Tempo effettivo negli ultimi 30’, così addio alle sceneggiate”

“Nell’ultima mezz’ora di gioco introdurrei il tempo effettivo”. L’agente Fifa Antonio Ottaiano è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: “Le sorprese ai Mondiali? Il calcio è livellato, ormai i calciatori di Nazionali "minori" giocano in Europa, il livello tattico si è praticamente equilibrato dappertutto, il gap si è ridotto. Le sorprese, poi si sono sempre avute, il problema vero è considerare […]

todayNovembre 24, 2022 30

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


Follow us

0%