Sport

Non basta un grande Napoli, l’Atalanta espugna il Maradona

todayDicembre 5, 2021

Background
share close

Un grande Napoli non basta, l’Atalanta espugna il Maradona. Ma quante emozioni, a Fuorigrotta. Mai domi, gli azzurri, con cinque assenze pesantissime – Koulibaly, Anguissa, Fabian, Insigne, Osimhen – al cospetto della squadra più in forma del campionato danno vita ad una partitissima, cuore, grinta, gioco. Non è stato sufficiente, perché alla fine a trionfare è stata la Dea, ma la gara dei partenopei è stata senza ombra di dubbio fantastica. E poco importa che si sia scivolati al terzo posto.

Peccato, perché finché ha retto Lobotka – infortunatosi anche lui, piove sul bagnato – il Napoli era stato in grado di reggere l’onda d’urto di un’Atalanta in pressione, dopo il 2-1 di Mertens. L’uscita dello slovacco ha evidentemente impedito alla squadra, incerottatisima, di essere padrona del centrocampo e gli uomini di Gasperini ne hanno immediatamente approfittato.

Un grande Napoli

Andando con ordine, il gol a freddo di Malinovski avrebbe tramortito chiunque: non gli azzurri, assolutamente no. La squadra s’è riorganizzata e ha cominciato a macinare gioco, trovando il meritato pari con un sinistro di Zielinski. L’ottimo Malcuit vede poi Mertens scattare da dietro la linea del centrocampo e lo serve con un esterno destro al volo, Dries deve solo infilare il portiere sul primo palo. 

Il Maradona è un tripudio di cori e feste: manca mezz’ora ancora, però, e la qualità dell’Atalanta è destinata a venir fuori, tant’è che Demiral prima, Freuler poi, completano la rimonta. 

Un grande Napoli

Qui inizia un’altra gara, ancora una volta: il Napoli non ci sta, è un grande Napoli, non vuole perdere, cinge d’assedio i nerazzurri e per poco non fa 3-3. Sarebbe stato il risultato più giusto. Complimenti agli azzurri, sempre in partita, battaglieri e propositivi. Chi ha giocato ha dato piena dimostrazione di attaccamento alla maglia.

Ora, testa alle prossime: Leicester giovedì in Europa League, poi Empoli in casa, il big match con il Milan a San Siro e lo Spezia ancora al Maradona prima della sosta.  Avanti, Napoli, non mollare!

Written by: Vikonos

Rate it

Previous post

blank

Sport

Agostinelli: “Oggi per il Napoli è tosta, ma lo è anche per l’Atalanta…”

Andrea Agostinelli è intervenuto quest'oggi a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni:  "E' fisiologico non vincerle tutte, con l'Inter il ko ci poteva stare. Con il Sassuolo invece la partita praticamente vinta, nel calcio tutto può accadere, la cosa grave sono gli infortuni, è lo zoccolo duro che è out. Al di là del ko di Osimhen che è arrivato in uno scontro […]

todayDicembre 4, 2021

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


0%