Sport

Gerolin: “Lo scudetto del Napoli è la rivincita dello scouting”

todayMaggio 3, 2023 166 1

Sfondo
share close

Gerolin“Napoli, la rivincita dello scouting”. Manuel Gerolin è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv.

Lo scudetto del Napoli ad Udine è la chiusura del cerchio per Spalletti, che ha iniziato in Friuli la sua grande carriera, sono stati i primi passi da grande allenatore, portando l’Udinese a livelli straordinari, il cerchio si chiude domani e credo sia la cosa perfetta per Luciano: all’epoca ero capo scouting e le scelte dei Pozzo sono sempre molto oculate, si cercavano i giovani migliori anche tra gli allenatori, ci hanno visto lungo, Luciano Spalletti ormai è uno dei più bravi tecnici del mondo.

Le vittorie azzurre degli anni 80-90 erano un po’ quelle di Diego: certo, il Napoli era già una grande squadra ma Maradona ha portato il club ad avere internazionalità, ora è una vittoria diversa, della società, della programmazione. Nessuno avrebbe immaginato questa corsa solitaria, anche la Champions è stata dominata. Osservo il Napoli da lontano da quattro, cinque anni: la programmazione è stata perfetta, dal di fuori e da “tecnico” vedevo la crescita del club, conosco molto bene la bravura dello scouting azzurro, già a Napoli dai tempi di Bigon.

Giuntoli e Spalletti sono bravissimi, ma Cristiano ha degli osservatori straordinari, il ds fa un lavoro di raccordo e poi la domenica è sempre con la squadra, si fida del lavoro dei suoi collaboratori e questa è la rivincita dello scouting, dei Micheli, Mantovani, Pompilio, un gruppo di lavoro che vede dal vivo i vari Kim, i Kvara, smentendo la tecnologia. Il talento lo vedi dal vivo, lo “senti”, capisci se un giocatore può esprimersi meglio in questo o quel campionato, vedendo i successi di questo Napoli si capisce quanto lavoro ci sia stato dietro.

Ricordo la mia esperienza ad Udine, i Pozzo ebbero l’idea di avere le parabole collegate con il mondo: noi vedevamo le partite dei giocatori dal vivo e poi, successivamente, le rivedevamo registrate. Così si lavora, così si vince. Non al contrario. E il Napoli ha fatto proprio in questo modo, bravi. Lavorare con Giuntoli? Ma scherziamo, chi direbbe mai no? Se mi chiamasse il Napoli, sarei onoratissimo”.

Scritto da: Vikonos

Rate it

Articolo precedente

blank

Salute

La tecnica dei due minuti: come trovare il sonno in un attimo

Problemi di sonno? Provate la tecnica dei due minuti! Addormentarsi in fretta è possibile. Si tratta di un metodo militare, che consiste nell’imparare a rilassarsi e ad assumere la posizione più comoda per il sonno. Questo significa che i soldati possono addormentarsi in pochi minuti anche in ambienti rumorosi o con poca luce, come quelli che si trovano su un campo di battaglia. Questa tecnica è stata sviluppata durante la […]

todayAprile 28, 2023 26

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


Follow us

0%