Sport

Baiano: “Napoli da vertice, Fiorentina distratta dalla Conference”

todayAgosto 24, 2022 8

Background
share close

Baiano Napoli vertice“Il Napoli giocherà per il vertice”. L’ex attaccante di Napoli e Fiorentina, Francesco Baiano, è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni:

Il Napoli è partito col piglio giusto e le trame giuste, non avevo dubbi, sono andati via uomini importanti ma gli arrivi sono di grande qualità, che stanno dimostrando il loro valore. Voglio capire quanto la squadra possa reggere il passo, gli azzurri hanno vinto con Verona e Monza, se si vuole pensare in grande non bastano questi successi, non mi esalterei subito, così come non mi abbatterei alle prime delusioni. Secondo me il Napoli può fare un campionato di vertice, basta però non esaltarsi troppo in questi frangenti di belle vittorie, o deprimersi alla prima sconfitta. 

Raspadori e Simeone? Il primo può fare più ruoli, il Cholito invece lo conosciamo bene, è un attaccante che deve giocare sempre guardando la porta avversaria, quando attacca la profondità può essere devastante, spalle alla porta fa più fatica. Sono due giocatori molto, molto forti.

Kvara? Per quello che ha dimostrato sembra un giocatore importante, le qualità ci sono, può essere la grande sorpresa della serie A, me lo auguro per lui e soprattutto per il Napoli. Non azzarderei paragoni assurdi e blasfemi, ho letto Kvaradona, lasciamo stare Diego e soprattutto facciamo crescere il georgiano senza caricarlo di pressioni eccessive.

Ora per il Napoli arriva un test più impegnativo, anche se la Fiorentina in Conference League darà il massimo: per i viola contro il Twente è una gara da dentro o fuori, la partita fondamentale è quella di domani, per cui poi potrebbero anche pagare dazio contro gli azzurri. Lo abbiamo visto già ad Empoli, non si possono tenere fuori i titolari, che contro il Napoli potrebbero anche accusare un po’ di fatica, visto che siamo appena ad inizio campionato e la condizione non è ancora ottimale. Certo, tutti vogliono vincere e credo  che la Fiorentina affronterà i partenopei col piglio giusto, tuttavia se perdi una partita a questo punto della stagione hai tutto il tempo per recuperare, mentre .

La squadra ha perso Torreira, uno che lo scorso anno ha realizzato sei reti, che hanno dato 15 punti in dote, ora leggo di Barak: ottimo giocatore, mi piace moltissimo ma giocare a Verona o Bergamo, con un sistema di gioco ben radicato, non è lo stesso che a Firenze. Si cambia tutto, mi preoccupa un po’ la sua collocazione in campo: a Verona Barak è un trequartista, alla Fiorentina dovrebbe fare la mezzala.

“Maradona, Careca e Batistuta oggi farebbero 60 gol all’anno: i difensori oggi sono delle sagome, non i killer di una volta”. 

Il calcio di oggi? Ho avuto la fortuna di giocare con Maradona, Batistuta, Signori. Diego, Bati, Careca, Van Basten, gente come loro oggi farebbe 60 gol a stagione, anche perché all’epoca i difensori erano veri e propri killer, non le sagome di oggi. Personalmente, posso dire che se avessi giocato nel Napoli attuale, che ricorda il mio Foggia tutto verticale di Zeman, mi sarei proprio divertito…”.

Written by: Vikonos

Rate it

Previous post

Graziani

Sport

Graziani: “Kvaratskhelia è un capolavoro di Giuntoli”

"Kvara è un capolavoro di Giuntoli". L'ex attaccante della Nazionale, Ciccio Graziani, è intervenuto a Tempi Supplementari, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: "Il Napoli ha avuto davvero un buon inizio. Certo, il Verona non è quello dello scorso anno ed il Monza una neopromossa, tuttavia la squadra ha fatto molto bene, considerando che era poi in campo più o meno lo stesso undici dello scorso […]

todayAgosto 22, 2022 10

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


0%