play_arrow

Tempi Supplementari – Puntata del 17 ottobre 2022

micVikonostodayOttobre 17, 2022 28

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Tempi Supplementari - Puntata del 17 ottobre 2022 Vikonos


Ascolta la puntata di “Febbre a 90° – Tempi supplementari” del 17 ottobre 2022! Ospiti: Nando Orsi e Gianni Improta!

Tempi supplementari è l’approfondimento pomeridiano di Febbre a 90°. Tutto in mezz’ora: news, interviste, calcio, basket, altri sport. Con Francesco Marciano

Febbre a 90° – Tempi supplementari

In diretta dalle 18 alle 18.30 (lun-mer-ven)

OrsiOrsi: “Su Meret si è prevenuti, a questo punto perché non parliamo dell’errore di Politano?”

Orsi: “Su Meret si è prevenuti, in queste 14 partite è cresciuto moltissimo. Alex ha commesso un errore e ci può stare, se il motivo della giornata è il suo “infortunio” stiamo sbagliando il senso di tutto. A questo punto parliamo degli errori di Politano o di quelli di Osimhen, l’importante è che il Napoli abbia vinto.

Spalletti trova sempre la combinazione giusta, chi entra in campo ha il giusto spirito, chi subentra addirittura fa gol, nel gruppo ci sono motivazioni, ognuno fa il suo dovere. Pensiamo che il Napoli è primo in classifica ed è peraltro l’unica squadra italiana già qualificiata agli ottavi di finale di Champions, l’importante è non cercare certe situazioni destabilizzanti.

Il sorteggio? L’importante è che il Napoli continui su questa strada, è una delle squadre più europee che abbia mai visto, gioca un calcio fantastico. La sorpresa Kim? Si pensava che nel mondo non ci fosse un’alternativa a Koulibaly… invece bisogna sapere scegliere, mi sembra si sia integrato alla grande, bravissimo Giuntoli ad averlo pescato in Turchia”.

Improta: “Quando vedo Kvara sono felice, il Napoli gioca meglio di tutti”Improta

Improta: “Ultimamente eravamo un po’ in apprensione, giocare senza due titolari come Rrahmani ed Anguissa non è facile, al di là del fatto che giustamente Spalletti tiene tutti sul pezzo. La svolta della gara contro il Bologna è stato il gol del pareggio di Juan Jesus, che ha tolto le castagne dal fuoco. Il Napoli è una squadra illusionista, nel senso che prima ti illude, poi ti frega. Gli azzurri sono un bel vedere, le partite vanno analizzate sempre con una logica costruttiva, ieri c’è stato un momento critico ma sono cose che capitano.

Anche il pubblico ha capito ed ha aiutato la squadra, siamo sulla strada giusta. Meret ha sbagliato ma migliorerà, ben vengano gli errori quando poi si vince. La media gol del Napoli è impressionante e nelle ultime due gare non ha giocato nemmeno Simeone, il che vuol dire che l’organico è di tutto rispetto: togli uno e metti l’altro, le cose non cambiano, anzi migliorano. Quest’anno ci divertiremo, ad oggi nel mondo non c’è nessuna squadra che giochi meglo del Napoli. Magari non lo farà per 90 minuti ma è delizia pura, e quando vedo Kvara sono felice, in lui mi ci rivedo molto, anch’io calciavo di destro e sinistro, lui fa assist con il contagiri ed è uno spettacolo guardarlo”.

Rate it

Follow us

0%