play_arrow

Pronto, chi Pampa? Puntata del 17 settembre 2022

micVikonostodaySettembre 17, 2022 13

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Pronto, chi Pampa? Puntata del 17 settembre 2022 Vikonos


Pronto, chi Pampa? Un’esclusiva di Vikonos Radio! Roberto Carlos “El Pampa” Sosa ogni sabato in diretta negli studi di Vikonos!

Ascolta la puntata!

Pronto, chi Pampa? Ogni sabato dalle 11 alle 12

“Milan-Napoli? Prova di maturità per gli azzurri. Punto tutto su Kvara”

“Il Napoli ha dimostrato di sapere giocare senza Osimhen, l’assenza di Leao importante, in Champions è stato determinante come anche con la Samp. Il Napoli deve dimostrare maturità: San Siro ti mette i brividi, quando ci ho giocato con Udinese e Napoli già quando ci arrivi ti emoziona, è uno stadio con una grande storia, bisogna avere personalità. Gli azzurri sono in grado di fare una grande partita.

Leao è il 40% del Milan, gli azzurri con Simeone e Raspadori può fare molto bene. Il Cholito attacca bene la profondità, Osimhen è più veloce di lui e dal punto di vista realizzativo forse ha qualcosa in più del nigeriano, in questo momento avere uno come Simeone è molto positivo. Domani sera ho dubbi sul fatto che possa giocare Raspadori da prima punta, secondo me ha caratteristiche più adatte a giocare da esterno o da seconda punta. 

L’uomo partita? Può essere Kvara, in quel settore può fare molto male al Milan. Se comunque il Napoli gioca con i “titolarissimi” può vincere, in ogni caso anche il pareggio non sarebbe un risultato da buttare, considerando che si gioca in casa dei campioni d’Italia.

Zielinski? Ci vuole sempre equilibrio nella vita, lo scorso anno ha giocato molte gare e alla fine quando si è scelto di puntare su di lui, a mio parere si è arrivati mancato rinnovo di Mertens. Ora lui gioca molto più libero, Con Anguissa e Lobotka è più libero anche di andare oltre la prima punta a pressare. Ad ogni modo, perché lui faccia bene c’è bisogno della presenza di Lobotka, il vero equilibratore del Napoli.

Meret? Sta vivendo un momento straordinario e sono felice per lui. Come per Zielinski, bisogna stare calmi. Non dimentico che poche settimane fa tutti volevano Navas…”.

Rate it

Follow us

0%